• EVENTI DI novembre 2017
    LMMGVSD
    « ott   dic »
       1 2 3 4 5
    6 7 8 9 10 11 12
    13 14 15 16 17 18 19
    20 21 22 23 24 25 26
    27 28 29 30    

FORMAZIONE E INFORMAZIONE

Nelle Associazioni di ANPAS LOMBARDIA la formazione è un elemento imprescindibile per l’attività sanitaria svolta dai Volontari e pertanto organizzata con particolare cura e attenzione.

Il Centro di Formazione (CFV) di ANPAS LOMBARDIA è il soggetto che si occupa di progettare, coordinare ed erogare i corsi di formazione per le Associazioni e in questa veste opera quindi come Centro di Formazione Riconosciuto e Accreditato da AREU-118 (CeFRA-ANPAS).

L’attività formativa non riguarda però solo gli aspetti tecnico-sanitari per coloro che saranno attivi sulle ambulanze: da ANPAS LOMBARDIA vengono organizzati corsi per Formatori, per Autisti e per Istruttori Autisti e, corsi per la motivazione dei Volontari e per la formazione dei Dirigenti delle Associazioni oltre alla formazione dei giovani del Servizio Civile Nazionale. Il Centro di Formazione Volontariato di ANPAS LOMBARDIA ha implementato anche la metodica della Formazione a Distanza(con la nuova piattaforma FaD) per consentire ai Volontari di potersi formare e aggiornare in maniera più agevole ma ugualmente approfondita.

 

SERVIZIO CIVILE

Da diversi anni ANPAS è ente accreditato per l’assegnazione dei giovani volontari del Servizio Civile Nazionale. Nel 2015-2016 prenderanno parte a questo progetto quasi 400 ragazzi/e di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Ad essi verrà data l’opportunità di sviluppare una rilevante esperienza nelle svariate attività delle Pubbliche Assistenze e nei servizi sociali, oltre a essere chiamati a promuovere la partecipazione attiva a momenti di formazione verso le scuole e la cittadinanza. Chi sceglie di impegnarsi per 12 mesi nel Servizio Civile in una Pubblica Assistenza ANPAS LOMBARDIA, impara a misurarsi con persone di diversa estrazione sociale, formazione culturale, etnia, religione e idee politiche. I ragazzi/e sono altresì chiamati a interagire e a collaborare con le istituzioni locali, lavorare in rete con gli altri volontari delle Pubbliche Assistenze, garantendo ai cittadini diritti fondamentali come quello alla salute e alle cure, e preoccupandosi della tutela del territorio.